Una buona alimentazione rappresenta la base di un corretto stile di vita e consente al nostro organismo di funzionare al meglio.
In ambito sportivo, dove la richiesta energetica è finalizzata ad un miglioramento della performance, un’alimentazione corretta è di grande ausilio e diventa in molti casi parte integrante della preparazione atletica.
Non sempre una dieta sportiva aderisce così perfettamente ad un’attività sportiva praticata a livello dilettantistico o un’attività media di palestra,jogging, allenamento funzionale o attività finalizzata al benessere e all’esettima.
Difatti oltre ad una sana integrazione con proteine, carboidrati e sali minerali, difficilmente si tiene presente del fattore “radicali liberi “che vengono prodotti dall’organismo durante un faticoso allenamento.
Questa condizione si manifesta proprio a chi si allena saltuariamente o coloro che immaginano che estenuanti allenamenti, possono far recuperare lo stato di forma molto più velocemente. In virtù di questo andrebbe fatta una corretta distinzione fra chi svolge un’attività sportiva agonistica e chi svolge un’attività sportiva non agonistica.
L’agonista ha degli obiettivi ben precisi e legati ad una performance, l’atleta non agonista vuole solo raggiungere uno stato di benessere ed estetico soddisfacente.
In entrambi i casi occorre una dieta differenziata adatta ai propri obiettivi sempre tenendo presente che ci si ritrova spesso in presenza di acido lattico nel corso dell’allenamento. Durante un allenamento lattici l’organismo produce un enorme quantità di radicali liberi responsabili di un precoce invecchiamento e deperimento del corpo umano.
I radicali liberi rappresentano la ruggine dell’organismo,impoveriscono i muscoli, le masse magre ed i tessuti.
Dunque per chi svolge un’attività sportiva , oltre ad una corretta integrazione è importante contrastare gli stati di acido si attraverso un ‘alimentazione alcalinizzante. Frutta in generale, verdure crude e cotte sono non solo integratori di sali minerali e carboidrati semplici,ma anche notevoli alcalinizzanti.
Ad esempio i limoni e gli agrumi non devono mai mancare in un’alimentazione per chi è alla ricerca del benessere.
Dunque alcalinizzare l’organismo non solo per prevenire tumori,ma anche come potente supporto ad un allenamento per chi vuole ritrovare velocemente uno stato di forma e benessere, senza accelerare i processi di invecchiamento, ma soprattutto senza contrastare l’organismo nei processi di arricchimento dei tessuti muscolari durante gli allenamenti.

Per domande chiarimenti potete scrivere a lucema0299@hotmail.it

Maria Strozza

Continua anche a leggere l’articolo di Francesco Mallozzi su: Allenamento, Riposo e Prevenzione